STORIA  SOCIALE


 

Ser-Fid Italiana Fiduciaria e di Revisione S.p.A. è stata costituita in data 4 luglio 1975 da un gruppo di professionisti (dottori commercialisti, revisori contabili, avvocati esperti di diritto societario, tributario e internazionale), con atto del notaio dott. Antonio Giudice, repertorio n. 493676 raccolta n. 12453, registrato a Milano il 21 luglio 1975 al n. 5612/71/M serie H, omologato dal Tribunale di Milano con decreto n. 6563 in data 9/11 agosto 1975, iscritto nella Cancelleria delle società commerciali del Tribunale di Milano al n. 77405 d'ordine n. 165646 di società n. 4016 vol. n. 46 fasc. in data 26 settembre 1975, iscritta alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Milano al n. 919220.

Il 12 agosto 1976, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 212 del Decreto Ministeriale 28 luglio 1976, Ser-Fid Italiana S.p.A. ha ricevuto dal Ministero per l'Industria, il Commercio e l'Artigianato di concerto con il Ministero per la Grazia e Giustizia (ora rispettivamente Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero della Giustizia) specifica autorizzazione all'esercizio di attività fiduciaria e di revisione, ai sensi della Legge 23 novembre 1939, n. 1966 e del Regio Decreto 22 aprile 1940, n. 531, le norme alla base della disciplina che regolamenta l’attività fiduciaria statica.

Il capitale sociale in sede di costituzione era di lire 1.000.000.

L’assemblea straordinaria del 10 dicembre 1980, con atto del notaio dott. Alfonso Colombo, repertorio n. 6499 raccolta n. 934, ha aumentato il capitale sociale da lire 1.000.000 a lire 200.000.000, delibera omologata dal Tribunale di Milano con decreto n. 25100 in data 3 gennaio 1981.

L’assemblea straordinaria del 7 maggio 2001, con atto del notaio dott. Giuliano Salvini, repertorio n. 132143 raccolta n. 19215, ha aumentato il capitale sociale e lo ha convertito ad € 150.000,00.

L’assemblea straordinaria del 20 luglio 2004, con atto del notaio dott. Giuliano Salvini, repertorio n. 143820 raccolta n. 22594, ha adottato il testo vigente dello statuto sociale, recependo anche le nuove disposizioni normative introdotte dal Decreto Legislativo 17 gennaio 2003, n. 6 e successive modificazioni.